sabato 25 gennaio 2014

Piccoli piaceri #2

"Una giovane ragazza con un gusto pronunciato per i piccoli piaceri della vita: immergere la mano in un sacco di legumi, spaccare la crosticina di una creme brulée con la punta del cucchiaino e far rimbalzare sassi sull'acqua del Canal Saint Martin." Il favoloso mondo di Amelie  cit.
Sulla mia personalissima lista dei piccoli piaceri di cui tenere conto e in questo blog debutta l'adorata insalata di arance! Si tratta di un contorno molto leggero e decisamente rinfrescante. Ottima per il suo potere depurativo questa insalata ben volentieri si sposa con i finocchi o con le cipolle.
E' una ricetta davvero molto semplice. Basta mondare i finocchi, eliminare il gambo e la prima foglia più legnosa oppure occuparsi delle cipolle spellandole per benino. Tagliare la buccia incidendo in modo da eliminare sia la buccia sia la parte bianca. Spremere una delle arance e tenere da parte il succo, qualche cucchiaio di olio extravergine d'oliva e mescolare il tutto. A casa sono sempre io a spazzolarsi la ciotola. Sbavo al solo pensiero.
Inoltre a me piace tanto tanto andare a mangiare fuori con mia madre. Non deve trattarsi per forza di un ristorante sulla spiaggia come Giovedì scorso,ma va benissimo anche un fast food o il chiosco del panellaro,basta che io sia con lei. Mi rilasso tanto, parliamo piacevolmente dei nostri problemi, di cosa fa lei a lavoro e degli obiettivi che mi prefisso di fare io, oppure delle spese da affrontare, o delle situazioni che ci procurano dispiaceri. Benchè io parli molto lentamente e quindi annoi le persone lei mi sopporta senza interrompere e le brillano gli occhi quando mi guarda. Mangio bene in compagnia della mia migliore confidente e non sto a preoccuparmi ai soldi da spendere. Ad esempio ieri ne abbiamo anche approfittato per fare compere al centro commerciale.
Non c'è una compagna di shopping migliore di lei: mia madre mi fa sempre notare quando una gonna mi sta male,le amiche no - quelle tirano un sospiro di sollievo appena realizzano di avere un sedere più ridimensionato del mio ma io sono contenta di essere una taglia 44 perchè una vera donna mediterranea...
Scherzavo. 
Una 40 sarebbe meglio:sbatterei meno spesso contro i mobili.
 
Per arrivare a parlare del piacere # 3 di questo secondo capitolo vi coinvolgerò in un altro dei miei stupidi flash mentali.
  Il peccato e la vergogna è una fiction ambientata nella Roma degli anni '40,'50 e trasmessa su Canale 5. 
Immaginate l'alto livello della recitazione,soprattutto della Arcuri- anche se l'attrice non è mai stata bella più di così. Qualcuno tra voi guarda Canale 5? Avete notato che fino a questa Domenica era bombardato dagli spot di questa serie tv? Letteralmente BOMBARDATO! E c'è questo spot in cui la Arcuri assapora sul retro di un carretto in moviemento un frutto succoso guardando con fare da femme fatale Gabriel Garko,ammaliato. Ecco,per una settimana questo promo ho martellato il mio cervello e si è insidiato nei miei flash mentali balordi...
 
 Che poi ancora devo capire che frutto sta a mangià!
Mela? Pesca? Caco mela? Magari si trattasse di un
caco mela!! Li ho scoperti recentemente e ne vado
ghiotta. 
Il caco mela è un incrocio che c'è da poco in commercio, fra il caco e la mela,oltre a rappresentare un altro dei miei piccoli piaceri! Assomiglia un pò ad una mela gigante, ma col colore arancio del caco. La polpa è dura, scrocchiante, come quella della mela, ma il sapore ricorda molto di più il caco. Il vantaggio rispetto al caco è che più pratico da mangiare, infatti basta sbucciarli e tagliarli a fette, senza il rischio di sporcarsi e il vantaggio rispetto alla mela è che il caco mela si scioglie in bocca di quanto è squisito!
Ci tengo a precisare che traggo ispirazione da pin up già esistenti per questi flash, io personalizzo i dettagli per renderli balordi e rendo più cessa la protagonista perchè deve assomigliare a me.

Ad ogni modo voi penserete giustamente che sto a parlare sempre di cibo.
Vero.
Ma sono ANCHE ALTRI i piaceri della vita.
Passeggiare il pomeriggio con Luna ad esempio. Luna è una femmina di quasi 5 anni ed è un cane meraviglioso! La mia sorellina della quale prendersi cura al meglio che si può. Quando siamo in giro, ci scambiamo spesso degli sguardi entusiasti o di affetto perchè è piacevole stare insieme. Sono anche molto orgogliosa di lei perchè è composta e vigile quando qualche "simpaticone" si avvicina per molestarci. 
Quando invece la sera porto a passeggio i miei cani insieme è davvero uno sforzo immane ultimamente.  
Toby e Luna sono due cani educati e per niente monelli ma essendo cani si divertono tanto ad odorare qua e là e quando seguono una pista particolare, o quando spunta un gatto all'improvviso, o quando Luna sente un botto preoccupante si spaventa vuole rientrare a casa e di conseguenza per questi motivi  tirano al guinzaglio.
 
 Quando entrambi tirano contemporaneamente, occorre sforzare il braccio in modo da rimetterli in riga, ma il braccio destro ne risente presto e per me sono subito dolori che durano ore. Avrei proprio bisogno di riprendere la fisioterapia!   
Posta un commento